Come esaltare un piatto? Basta scegliere il vino giusto

Filetto di manzo lardellato al Da Vinci Chianti Riserva

26/11/2014

La lardellata è un’operazione che nel passato veniva eseguita con regolarità, soprattutto per la selvaggina, carne magra per antonomasia, che aveva bisogno di un maggior quantitativo di grasso per intenerirsi durante la cottura.

Quando si tratta d carni morbide, come nel caso del filetto di manzo, la presenza del lardo serve anche per dare sapore preciso, soprattutto oggi che la qualità del grasso determina una differenza organolettica notevole.

L’importante è evitare di sottoporre le carni ad un’azione troppo violenta del fuoco, e far sì che il filetto risulti al sangue e saporito.

 

Il Chianti Riserva Da Vinci ha la struttura adatta a bilanciare le componenti untuose e succulente della preparazione, grazie ad un apporto calibrato di tannino e alcol, con in più la capacità di supportare la componente aromatica grazie al suo bouquet.

 

Per la preparazione del filetto di manzo lardellato al Da Vinci Chianti Riserva, seguite i consigli di Leonardo Romanelli:
Video abbinamento e ricetta

ABBINA QUESTA RICETTA CON:

Da Vinci Chianti Riserva

X
Questo sito utilizza alcuni cookie: Vuoi saperne di più? Accetto