Come esaltare un piatto? Basta scegliere il vino giusto

Risotto ai carciofi e pancetta abbinato al Vermentino

26/04/2014

Troppo spesso si legge che i carciofi non possono sopportare abbinamenti, a causa della presenza dei tannini. Se questo è vero quando l’ortaggio è crudo, altrettanto non si può dire quando viene cotto: anzi, il gusto risulta molto più dolce e delicato, sia esso preparato trifolato, fritto o lessato.

 

Il risotto è una preparazione con presenza notevole di amidi e per questo, pur impiegando aglio e prezzemolo per arricchire di profumi, viene aggiunta della pancetta per marcare appena il sapore, facendolo virare sul saporito.

 

 

Il Vermentino è un vino che trova il giusto equilibrio, grazie alla sua vena acidità e la sapidità, elementi che lo rendono ben riconoscibile, e che vanno ad equilibrarsi con la tendenza dolce e la grassezza del risotto. Completa il “mariage” la nota aromatica del vino, che si collega alla fragranza dei carciofi.

ABBINA QUESTA RICETTA CON:

Leonardo Vermentino

X
Questo sito utilizza alcuni cookie: Vuoi saperne di più? Accetto